Regolamento generale per la protezione dei dati, novità impegnativa per i Comuni italiani

Nei prossimi mesi i Comuni italiani dovranno prendere familiarità con un nuovo acronimo, il Gdpr (General Data Protection Regulation – Regolamento Ue 2016/679). Il regolamento generale per la protezione dei dati abroga la direttiva 95/46/Ce e si riferisce alla protezione delle persone fisiche riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali. La normativa Leggi di piùRegolamento generale per la protezione dei dati, novità impegnativa per i Comuni italiani[…]

IL TRATTAMENTO “RISCHIOSO” RICHIEDE IL RESPONSABILE DATI

La gestione. Il data protection officer La piena efficacia del Regolamento generale per la protezione dei dati determinerà per le aziende un’importante serie di obblighi e adempimenti, sui quali è bene attrezzarsi per tempo. La rivoluzione introdotta dal Gdpr con riferimento alla disciplina della privacy parte dai principi generali, introducendone di nuovi e dettagliando maggiormente alcuni Leggi di piùIL TRATTAMENTO “RISCHIOSO” RICHIEDE IL RESPONSABILE DATI[…]

La privacy 2.0 ridisegna l’organizzazione aziendale

Tutela della riservatezza. Le ricadute dell’entrata in vigore del Regolamento 2016/679 Regole e sistemi interni da adeguare entro maggio 2018 Il debutto, nel 2018, della nuova normativa europea sulla protezione dei dati personali impone alle aziende di cominciare ad adeguare policy e organizzazione interna, fin da ora, per arrivare preparate alla data del 25 maggio, Leggi di piùLa privacy 2.0 ridisegna l’organizzazione aziendale[…]

P.A. E GDPR: TRE COSE DA FARE SUBITO PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Tre cose da fare subito per la P.A. alle prese con il Regolamento Ue sulla privacy n. 2016/679/Ue: nominare il responsabile della protezione dei dati, istituire il registro dei trattamenti e predisporre la procedura delle comunicazioni in caso di violazione dei dati (data breach). È quanto indicato dal garante della privacy in una informativa diffusa Leggi di piùP.A. E GDPR: TRE COSE DA FARE SUBITO PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI[…]